Published on Settembre 30th, 2015 | by Staff

Recensione Drone Parrot AR Drone 2.0

Parlando del quadricottero della Parrot AR Drone 2.0, stiamo parlando di un Drone economico, ma un gradino più alto di livello.

Le sue dimensioni sono di 58,4×58,4×12,7 per un peso di ben 1,8kg.

Esistono tre diverse colorazioni del Parrot AR 2.0, Jungle, Sand e Snow che rispettivamente corrispondono a tre scenari diversi quello della giungla, del deserto e della foresta pluviale.

Attualmente sul mercato ci sono vari versioni esistenti, tutte con caratteristiche differenti, che variano tra loro, in base alla loro potenza, all’autonomia o dagli strumenti che possiede a bordo montati. E queste differenti caratteristiche servono a fare la differenza di prezzo.

Il Parrot AR Drone 2.0, ha una fotocamera frontale integrata in HD 1280×720 pixel, il sistema di stabilizzazione è in grado di garantire una un’alta qualità dell’immagine sia se effettuate al chiuso che all’aperto, anche in presenza di vento leggero, ed inoltre fà si che vi possiate sbizzarrire anche con video panoramici, e ancora, dal menu di impostazione si può anche perfezionare il colore e l’esposizione, e se preferite potete scegliere tra tutta una serie di modalità preimpostate, per rendere così il tutto molto più veloce.

Non sono necessari cavi, SD e né PC, tutto viene salvato sul vostro dispositivo, premendo semplicemente un tasto, si visualizzeranno subito le foto e i video registrati, per coloro che preferiscono un video più lungo, senza per forza dover occupare la memoria del proprio dispositivo, possono usufruire di una slot per un dispositivo di memorizzazione dei video USB.

Il Parrot AR Drone 2.0 gode della modalità di pilotaggio Absolute Control sfruttabile soprattutto dai principianti, che impareranno a pilotarlo in un batter d’occhio, infatti permette di utilizzare la posizione del dispositivo come unico riferimento, cioè indipendentemente dalla posizione in cui sarà indirizzato il Drone.

Per pilotarlo basta semplicemente inclinare il proprio dispositivo verso una direzione desiderata e il Drone muterà la sua direzione.

Per farlo volare si utilizza un applicazione gratuita e cioè l’ AR.FreeFlight2.0 utilizzabile da smartphone o tablet.

La sua stabilità è incredibile, grazie al suo sistema di navigazione si può far volare il tuo Parrot AR Drone 2.0 fino a 50 metri di distanza, grazie ai sensori di pressione di cui è dotato, che sono in grado di mantenerlo stabile automaticamente a qualunque altitudine, infatti il Parrot AR Drone 2.0 non compirà nessun movimento, rimane fermo se non siete voi a comandarlo, riesce a volare anche in presenza di vento fino a 15m/h.

Ancora, potete divertirvi a vedere il vostro Drone fargli compiere dei flip sia avanti che indietro, o addirittura il giro della morte, recuperando sempre alla fine la propria posizione, come detto prima grazie al sistema di navigazione integrato.

Avrete anche la possibilità di salvare e condividere all’interno della community dei piloti dell’AR. Drone Academy tutti i vostri dati di volo come le posizioni, le foto, i video, grazie al quale potrete sapere anche chi, come voi sta volando nelle vostre vicinanze.

Inoltre all’interno della confezione di una versione Elite si trovano due carene una per l’interno ed una per l’esterno, due paia di eliche una nera e una personalizzate in base al modello scelto, la batteria ai polimeri di litio da 1000mAh, che assicura un’autonomia di volo di soli 12 minuti, e un caricabatteria.

Le altre versioni esistenti del Parrot AR Drone 2.0 sono: la versione GPS, che in più fornisce il modulo GPS Flight Recorder con memoria flash di 4 GB, da applicare all’interno della stessa scocca, dentro l’apposita porta USB e sempre una batterie ed un caricatore con adattatore universale, mentre nella Power edition avremo anziché una batteria da 1000mAh, due batterie HD da 1500mAh a 11,1V, aumenta anche l’autonomia garantita che infatti sale da 12 a 18, set di tre eliche colorate e i colori disponibili sono: rosso, arancio e azzurro.



Recensione Drone Parrot AR Drone 2.0 Staff

Voto Complessivo

Materiale
Design
Autonomia
Volo
Controllo
Camera

Summary:

4.1



About the Author



Back to Top ↑